SOTTO L' ALA DEGLI ASBURGO

I bandi della Lombardia austriaca nel secondo Settecento

 

Dominioni. Como 2010

 

 

Adottato come testo presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università dell'Insubria A. A. 2010-2011 e 2011-2012 

Che cosa c'è d'interessante in una raccolta di antiche leggi, tanto da farne un libro? Esse regolarono la vita quotidiana del popolo lombardo ; il loro studio ce ne rivela i particolari, prer esempio l'obbligo di segnalazione degli spostamenti dei cittadiini da un paese all'altro, i criteri di soccorso per gli annegati, la regolamentazione dei giochi nelle bettole, le norme per l'apertura di fabbriche... Tali leggi furono emesse nella seconda metà del Settecento dagli Asburgo, ultimi dominatori stranieri in Lombardia. Essi cercarono di porre ordine nei loro territori, con una continua emanazione di leggi e normative, la cui esdecuzione era affidata ai locali Uffici di Polizia, per un governo mirato alla sicurezza e alla pace dei cittadini. La volontà dei sovrani non bastò a perpetuare lo status quo: la nobiltà milanese preparava nei suoi salotti la coscienza di un'identità lombarda comune, che avrebbe costituito terreno fertile per l'adesiomne alle idee del Risorgimento.

Per acquistare

Libreria Torriani di Canzo

o

mocastelnuovo@alice.it